Tel: 06.20.36.83.09    Mail: info@chanceviaggievacanze.it
Periodo: 17 apr 2018 - 24 apr 2018
Destinazione: KHIVA – BUKHARA – SAMARCANDA – TASHKENT
Prezzo: 1.530,00€
Chiedi Informazioni!

1°  Giorno  Martedì  17  Aprile                Roma – Urgench             

Incontro con il nostro accompagnatore all’aeroporto  di Fiumicino, disbrigo delle formalità di imbarco e partenza con volo di linea alla volta di Urgench. Pasti e pernottamento a bordo.

2°  Giorno  Mercoledì  18 Aprile               Urgench – Khiva  

Arrivo  a Urgench di prima mattina; incontro con la guida e trasferimento in albergo  a Khiva: assegnazione delle stanze riservate all’hotel Asia Khiva 4 stelle, o similare,  e tempo a disposizione per riposare. In mattinata inizio della visita della città: definita “Città da Mille e una Notte”, inserita nell’elenco del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, Khiva  è la capitale dell’antica archittettura uzbeka. La città è divisa in due parti: la Città Esterna e la Città Interna. Ichan Kala, la Città Interna, con più di venti secoli di storia, conserva ancora intatte le sue tradizioni; qui si trovano più di 20 moschee e madrase islamiche. Pranzo in ristorante. Potrete ammirare la madrasa di Muhammad Amin Khan e il minareto troncato di Kalta Minor, la fortezza Kunya Ark con l’harem e le vecchie prigioni e la bellissima Moschea di Juma (la Moschea del Venerdi), costruita nel X secolo. La visita prosegue con il sacro mausoleo di Khiva, Paxlavan Mahmud  dottore e poeta, oggi onorato come persona sacra. Rientro in albergo, cena e pernottamento.

3° Giorno Giovedì 19  Aprile                 Khiva – Bukhara

Prima colazione  e partenza per Bukhara. Lungo il tragitto si attraverserà il fiume Amu-Darya, il principale fiume che bagna questa area dell’Asia centrale, ma il territorio principale di questa giornata è l’ampio deserto Kizilkum, che si estende tra Kazakistan e Uzbekistan. Il suo nome in uzbeco significa “Sabbie rosse”, ed è costituito per la maggior parte da una piana coperta di dune sabbiose. Pranzo lungo il percorso. Il principale centro abitato è  Bukhara, in una regione importante per l’economia, grazie ai giacimenti minerari, in particolare oro, uranio, alluminio, rame, argento, petrolio e gas naturale. Arrivo a Bukhara e trasferimento all’ hotel Asia Bukhara 4 stelle, o similare . Sistemazione nelle camere riservate e tempo  a disposizione. Cena e pernottamento in  albergo.

4° Giorno Venerdì  20  Aprile             Bukhara

Prima colazione in albergo  e giornata dedicata alla visita di Bukhara definita “la città della poesia e della fiaba”. E’ situata in un’oasi del deserto Kizilkum a est dell’Amu Darya, sul corso inferiore del fiume Zeravshan. Centro antichissimo, deve la sua importanza alla posizione geografica, punto d’incrocio delle vie carovaniere che collegavano l’Arabia all’India e all’antico Catai. È una delle più antiche città del mondo, ma anche uno dei maggiori centri dell’industria e dell’economia dell’Asia Centrale. Passeggiata nel centro storico della città vecchia di Labi Havuz e visita alla Madrasah Nodir Devon Begi, un tempo utilizzata come caravanserraglio ed alla Moschea di Maggoki Attari dove si trovano i resti del tempio zoroastriano. Pranzo in ristorante. Si visiterà il complesso Poi Kalyan che include la madrasa Miri Arab, il minareto Kalyan o “Grande” e la Moschea Kalyan con il suo cortile circondato da 218 bellissime gallerie. Proseguimento per la  cittadella dell’Ark, una città regale nella città, centro dell’organizzazione statale di Bukhara. Accanto all’ingresso dell’Ark sorge la moschea Bolo-khauz , luogo di culto ufficiale dell’emiro. Rientro in albergo e tempo a disposizione.  La  serata è dedicata ad una cena tipica con musica.  Al termine rientro in albergo e pernottamento.

5° Giorno  Sabato 21 Aprile             Bukhara –  Shahrisabz – Samarcanda

Prima colazione in albergo. In mattinata partenza per Shahrisabz, una piccola località situata a 90 km a sud di Samarcanda il cui nome in lingua persiana significa “città verde”. Visita alle splendide rovine di questa antica e gloriosa città che fu una delle principali città dell’Asia centrale, con alle spalle un passato di oltre duemila anni di storia. Venne costruita secondo un modello tipico dell’Alto Medio Evo con una struttura centrale simile a quelle di Samarcanda e Bukhara, ed ha continuato a svilupparsi durante il IX e X secolo nonostante i continui conflitti tra le dinastie samanidi e i turchi. Shahrisabz è famosa soprattutto per essere la città natale di Timur, storicamente conosciuto come Tamerlano, e passato alla storia per essere il fondatore dell’Impero Timuride, incontrastato dominatore in Asia Centrale e nella Persia orientale tra il 1370 e il 1507. Tamerlano fece costruire numerosi palazzi come il Palazzo Ak-Saray “Palazzo Bianco”, che venne progettato per essere la più grandiosa tra tutte le costruzioni di Timur. Sopra l’entrata dell’Ak-Saray si trova una scritta a caratteri cubitali che recita: «Se metti in dubbio la nostra potenza, guarda ai nostri edifici». Pranzo in ristorante.  Si prosegue con il Dorus-Saodat (seggio del potere e della forza) che contiene la tomba di Jehangir, il figlio maggiore e prediletto di Timur,  il Dorut Tilovat (casa della Meditazione) il complesso di sepoltura originario di antenati di Timur e la gigantesca moschea di Kok-Gumbaz, utilizzata come moschea per la preghiera del venerdì. Al termine delle visite trasferimento a Samarcanda la città più famosa sulla “Via della Seta”. Arrivo e trasferimento all’  hotel Diyora  Palace 4 stelle  o similare.  Cena e pernottamento.

6° Giorno  Domenica  22  Aprile              Samarcanda

Prima colazione in albergo: intera giornata  dedicata alla visita di Samarcanda, antichissima città, in posizione strategica sulla Via della Seta. Le sue origini risalgono al 700 a.C. e nel corso dei secoli fu conquistata anche da Alessandro Magno, dagli arabi e dai mongoli, che la depredarono. Grazie a Tamerlano fu ricostruita, ritornando ad essere quindi la città più importante dell’Impero. Oggi Samarcanda conserva molti edifici in stile medievale e la visita consentirà di ammirare alcuni dei siti più importanti e interessanti: l’osservatorio di Ulugbek, la più grande costruzione astronomica medievale, dove si possono ammirare i resti di un immenso astrolabio alto 30 metri;  il complesso delle tombe di  Shakhi Zinda che conserva fra l’altro mausolei e monumenti funebri tra i quali uno in cui si dice sia stato riposto il corpo del cugino di Maometto. Pranzo in ristorante. Il pomeriggio visita della Piazza del Registan, una delle più belle piazze al mondo, con le madrase Ulugbek, Tilla-Kori e Sher-Dor. Proseguimento con le visite delle rovine dell’imponente moschea Bibi-khanym considerata la più grande Mosche dell’Asia Centrale, costruita per ordine di Tamerlano dopo la sua campagna in India, per mostrare il suo potere, del brulicante bazar ricco di vita, suoni e colori ed infine del mausoleo Gur-emir, che custodisce la tomba di Tamerlano: esso occupa un posto fondamentale nella storia della architettura islamica, perché fu precursore e modello per le posteriori grandi tombe dell’architettura Moghul, tra cui la Tomba di Humayun a Delhi ed il Taj Mahal ad Agra.  Cena e pernottamento in albergo.

7° Giorno Lunedì  23  Aprile               Samarcanda – Tashkent

Prima colazione e partenza per Tashkent: capitale dell’Uzbekistan sorge in un’oasi irrigata dai fiumi Circik e Keles. Il nome della città è mutato più volte: sotto la dominazione cinese della Dinastia Han era chiamata Beitan, più tardi cambiò il nome in Chachkand, che divenne poi Tashkand e quindi Tashkent.  Pranzo in ristorante e visita della città vecchia, che si presenta come un dedalo di strette viuzze su cui si affacciano basse case di mattoni, moschee e antiche madrase.    Visita alla Moschea di Khodja Akhrar e al Mausoleo dello Sceicco Zaynutdun, con una cella sotterranea risalente al XII secolo. Proseguimento della visita con le madrase Kukeldash e Barak Khan, la piazza e la moschea Khasty, il bazar Chorsu frequentato da persone che indossano ancora i costumi tradizionali. Trasferimento all’hotel Ramada , 4 stelle o similare. Cena in ristorante  e pernottamento.

8° Giorno Martedì  24 Aprile               Tashkent –  Roma 

Prima colazione in albergo e proseguimento  del tour guidato di Tashkent con il museo dell’Arti Applicate, uno dei musei più visitati della capitale dove sono esposti preziosi esempi di arte uzbeca.Visiterete  la Piazza dell’Indipendenza,  la Piazza di Tamerlano, un grande parco con la sua statua che ora sostituisce la statua di Karl Max e,  per finire,  potrete ammirare il particolarissimo design delle stazioni  della Metropolitana, l’unica dell’Asia Centrale, aperta nel 1977. La metropolitana ha 3 linee e 29 stazioni, ognuna diversa dall’altra decorata con marmi, stucchi e lampadari straordinari. Pranzo libero e trasferimento in aeroporto in tempo utile per l’imbarco sul volo in partenza per l’Italia. Arrivo a Roma e fine dei nostri servizi.

 

La quota individuale di partecipazione  (minimo 20 persone) comprende:

-Passaggio aereo con voli di linea  Roma Urgench  / Tashkent Roma

-Trasferimenti da e per l’ aeroporto in Uzbekistan

-Sistemazione in alberghi 4 stelle in camera doppia con servizi privati con trattamento di pensione completa  bevande escluse

-Visite ed escursioni come da itinerario sopraindicato

-Ingressi nei luoghi indicati nel programma

-Guida locale parlante italiano

-Nostro accompagnatore dall’Italia per tutta la durata del tour

La quota non comprende:

-Tasse aeroportuali  € 230,00 ( soggette a riconferma )

-Assicurazione medico/bagaglio obbligatoria € 25,00 a persona

-Ppolizza  annullamento facoltativa  € 50,00 a persona

-Visto di ingresso € 110,00

-Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato

 

Quotazione effettuata in base al cambio e alle tariffe aeree vigenti al 27 ottobre  2017; eventuali variazioni in proporzione.

Supplemento camera singola:  €  150,00 

Partenze altre città, su richiesta alla prenotazione